Orari scolastici e di ricevimento

 Settore meccanicoSettore automotiveSettore elettromeccanico
Prime 1MA 1MB 1MC 1MD   1EA 1EB
Seconde 2MA 2MB 2MC 2AA 2EA 2EB
Terze 3MA 3MB 3MC 3AA 3EA 3EB

IN AGGIORNAMENTO - A BREVE ON-LINE GLI ORARI DI RICEVIMENTO 2015

Per eventuali informazioni può contattare
la Segreteria CFP
Dal Lun al Venerdì 08.00 alle 17.00
Tel.0432493971
Fax. 0432 493972
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Comunicazioni e circolari

IN AGGIORNAMENTO - PRESTO ON LINE LE CIRCOLARI 2015

Per eventuali informazioni può contattare
la Segreteria CFP
Dal Lun al Venerdì 08.00 alle 17.00
Tel.0432493971
Fax. 0432 493972
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Docenti

IN AGGIORNAMENTO - PRESTO ON-LINE LA LISTA DOCENTI 2015

Per eventuali informazioni può contattare
la Segreteria CFP
Dal Lun al Venerdì 08.00 alle 17.00
Tel.0432493971
Fax. 0432 493972
Mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il progetto educativo

San Giovanni Bosco fu un educatore eccezionale. La sua acuta intelligenza, il suo senso comune e la sua profonda spiritualità lo guidarono a creare un sistema di educazione che sviluppa tutta la persona – corpo, cuore, mente e spirito. Esso favorisce la crescita e la libertà, mentre mette il ragazzo proprio al centrodi tutta l’opera educativa. 

Per distinguere il suo metodo dal sistema repressivo di educazione, prevalente nel 19° secolo in Italia, egli ha chiamato il proprio metodo sistema preventivo – perché esso cerca il modo di prevenire la necessità della punizione, collocando il ragazzo in un ambiente in cui egli è incoraggiato a dare il meglio di sé. Questo è un approccio congeniale, amichevole, integrale all’educazione.

Esso crea un clima che ‘trae fuori’ (educere) il meglio dal ragazzo, che incoraggia la sua completa e piena espressione di sé, che aiuta il ragazzo ad acquisire atteggiamenti che lo guidino a scegliere ciò che è buono, sano, gioioso e fa crescere la vita.

Sistema Preventivo

 


"Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo" (Giovanni Paolo II, Lettera Juvenum Patris, 5)

Da questa esperienza scaturisce la sua prassi pastorale e il suo stile pedagogico. Vita spirituale, impegno apostolico, metodo educativo sono tre aspetti di un'unica realtà: l'amore, la carità pastorale che unifica e muove tutta l'esistenza: essere nella Chiesa segni e portatori dell'amore di Dio ai giovani.

"Questo sistema si appoggia tutto sopra la ragione, la religione, e sopra l'amorevolezza" (Don Bosco)

- Una Metodologia Pedagogica (Pedagogia) 
- Una Proposta di Evangelizzazione Giovanile (Pastorale) 
- Una esperienza Spirituale (Spiritualità)

Il Sistema preventivo come pedagogia


Il Sistema Preventivo è anche una metodologia pedagogica caratterizzata da: 
· la volontà di stare tra i giovani condividendo la loro vita, guardando con simpatia il loro mondo, attenti alle loro vere esigenze e valori;
· l’accoglienza incondizionata che si fa forza promozionale e capacità instancabile di dialogo; 
· il criterio preventivo che crede nella forza del bene presente in ogni giovane, anche il più bisognoso, e cerca di svilupparla mediante esperienze positive di bene; 
· la centralità della ragione, fatta ragionevolezza delle richieste e delle norme, flessibilità e persuasione nelle proposte; della religione, intesa come sviluppo del senso di Dio insito in ogni persona e sforzo di evangelizzazione cristiana; della amorevolezza, che si esprime come un amore educativo che fa crescere e crea corrispondenza; 
· un ambiente positivo intessuto di relazioni personali, vivificato dalla presenza amorosa e solidale, animatrice e attivante degli educatori e del protagonismo degli stessi giovani; 
· con uno stile di animazione, che crede nelle risorse positive del giovane.

Il Sistema preventivo come pastorale


Questa proposta originale di evangelizzazione giovanile parte dall’incontro con i giovani là dove si trovano, valorizzando il patrimonio naturale e soprannaturale che ogni giovane ha in sé, in un ambiente educativo carico di vita e ricco di proposte; si attua attraverso un cammino educativo che privilegia gli ultimi e i più poveri; promuove lo sviluppo delle risorse positive che hanno, e propone una forma particolare di vita cristiana e di santità giovanile.

Questo progetto originale di vita cristiana si organizza attorno ad alcune esperienze di fede, scelte di valori e atteggiamenti evangelici che costituiscono la Spiritualità Giovanile Salesiana (SGS).

Il Sistema preventivo come spiritualità

Il Sistema Preventivo trova la sua sorgente e il suo centro nella esperienza della carità di Dio che previene ogni creatura con la sua Provvidenza, l’accompagna con la sua presenza e la salva donando la vita.

Questa esperienza dispone l'educatore ad accogliere Dio nei giovani, convinto che in loro Dio gli offre la grazia dell’incontro con Lui, e lo chiama a servirlo in loro, riconoscendone la dignità, rinnovando la fiducia nelle loro risorse di bene ed educandoli alla pienezza della vita.

Questa carità pastorale crea un rapporto educativo sulla misura dell’adolescente e dell’adolescente povero, frutto della convinzione che ogni vita, anche la più povera, complessa e precaria, porta in sé, per la presenza misteriosa dello Spirito, la forza del riscatto e il seme della felicità.