Cammino d’ Iniziazione Cristiana

Da diversi anni, ormai, si è dato inizio ad un cammino di catechesi rinnovato. Questo cambiamento è stato desiderato dopo la lettura delle Note pastorali, riferite alla catechesi, suggerite dai Vescovi del Triveneto, prendendo atto anche del cambiamento dei tempi, dei destinatari della catechesi e delle loro famiglie. Si è passati così gradualmente da un catechismo/scolastico ad una catechesi dove il messaggio proposto passa attraverso il racconto, il disegno, la drammatizzazione e il gioco. In questo modo gli incontri si svolgono in maniera più stimolante, rendendo piacevole e desiderabile la conoscenza di Colui che deve essere un amico per la vita e dando così ai bambini la possibilità, il tempo e il desiderio di interiorizzare e fare proprio lo stile di vita di Gesù.

Nel corso dei vari anni i piccoli vengono sensibilizzati all’attenzione verso i fratelli meno fortunati, attraverso testimonianze di vita vissuta, e alle volte (per i più grandi) anche con esperienze concrete presso case famiglia o altre realtà di accoglienza. Inoltre, attraverso l’ operato della S. Vincenzo parrocchiale, attenta alle situazioni di povertà presenti sul territorio, i bambini sono invitati a partecipare alla raccolta di generi alimentari che la parrocchia propone per venire incontro alle difficoltà di diverse famiglie.
Come già detto è stata tolta ogni tipo di scolarizzazione. Si parla, quindi, di gruppi e non di classi, nei quali possono trovarsi anche bambini di età diverse. L’itinerario formativo non è finalizzato ai Sacramenti, ma a un cammino di fede che dovrebbe accompagnarli fino alla maturità cristiana. All’interno di questo Cammino ci sono le tappe dei Sacramenti: nel terzo anno quello della Riconciliazione e nel quarto l’incontro con Gesù Eucaristia.
Gli anni di cammino, quindi, sono quattro, alla fine dei quali i ragazzi continueranno la loro formazione nei gruppi dell’Oratorio.
Ai genitori dei bambini e ragazzi della catechesi vengono proposti degli incontri per ripercorrere, a misura di adulto, il cammino formativo dei loro figli.
L’esperienza, consolidatasi nel tempo, risulta molto positiva: si incomincia a comprendere l’importanza di accompagnare i figli con il sincero desiderio di crescere e camminare nella fede con coerenza di vita.
L’iscrizione alla catechesi si fa compilando l’apposita scheda e consegnandola al Parroco o ai catechisti.
I genitori, che desiderano iscrivere i loro figli al primo anno (seconda elementare) del Cammino d’Iniziazione Cristiana, sono invitati a un incontro con il Parroco e i catechisti per conoscere il cammino proposto. Solo dopo l’incontro, se si desidera, si potrà fare l’iscrizione.

Le persone coinvolte in questo cammino sono:

  • il Parroco che affianca e forma i catechisti e gli animatori dei gruppi genitori;
  • i catechisti animatori che affiancano i gruppi dei genitori;
  • i genitori che, attraverso l’esperienza di gruppo e con l’aiuto degli animatori, sono chiamati a diventare i primi catechisti dei loro figli all’interno della vita familiare;
  • i catechisti incaricati di condurre i bambini nel cammino d’Iniziazione cristiana;
  • la Comunità parrocchiale che, resa partecipe del cammino dei piccoli e delle loro famiglie, li sostiene con la preghiera e la testimonianza;
  • i bambini che, con le loro famiglie, sono chiamati crescere e a maturare la loro fede all’interno della Comunità parrocchiale, partecipando alla catechesi e a tutte le altre attività proposte, ma soprattutto vivendo la Santa Messa domenicale, luogo privilegiato dell’incontro con il Signore e con i fratelli.