Il gruppo missionario

La Chiesa fin dalle sue origini, in sintonia con l’insegnamento del suo Maestro Gesù, si identifica nella missionarietà. In questo contesto il Gruppo Missionario Parrocchiale è chiamato a sensibilizzare la Comunità verso realtà più povere, lontane e vicine. Ogni cristiano può divenire autentico missionario nell’accoglienza e nell’aiuto ai fratelli se sa affidarsi come figlio al Padre, rendendo così credibile il Vangelo e favorendo la conversione del cuore. Un cammino che si apprende insieme alla comunità e alle persone “straniere”.
Il Gruppo, in questi ultimi anni, è cresciuto non solo nel numero dei componenti, ma anche e soprattutto nell’esigenza formativa di questi ultimi. Per questo vengono periodicamente organizzati degli incontri in cui si riflette e si dialoga sulle problematiche attuali legate all’accoglienza fraterna.
Il Gruppo, attraverso i referenti, si preoccupa di mantenere i contatti con le tre realtà
( Bolivia, Burundi e Burkina Faso) che la Comunità parrocchiale, tramite i Missionari, accompagna, favorendo anche il sostegno a distanza di piccoli abbandonati o orfani che vivono nelle suddette realtà e tenendo aggiornata la comunità su quanto succede in terra di missione. Quando i Missionari rientrano in Italia, vengono organizzati incontri per poterli conoscere di persona e ascoltare la loro testimonianza, che arricchisce profondamente il cuore.
Da anni, ormai, viene organizzato il Mercatino missionario di Natale, che si avvale della generosità e della competenza di diverse persone, capaci di creare ogni anno oggetti nuovi che contribuiscono al successo dell’attività. La Comunità è coinvolta nel sostegno a distanza di bimbi della Bolivia e del Burundi attraverso vendite di fiori.
Il Gruppo missionario parrocchiale è aperto a chiunque voglia dare il suo contributo in idee e progetti, ma anche solo condividere il desiderio di crescita nella comunione con i fratelli, soprattutto i più bisognosi.