APPRENDISTATO

L'apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e all’occupazione dei giovani.

Tempistiche:
regola generale

L’apprendistato professionalizzante è rivolto ai giovani da 18 a 29 anni compresi (o fin dai 17 anni di età se in possesso di una qualifica professionale).
La qualificazione professionale al cui conseguimento è finalizzato il contratto è determinata dalle parti del contratto sulla base di quanto previsto per il settore di riferimento dai sistemi di inquadramento del personale di cui ai contratti collettivi stipulati dalle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.
Il contratto di apprendistato ha una durata minima non inferiore a sei mesi e non superiore ai 3 anni (5 anni per le imprese artigiane).

deroga
Ai fini della loro qualificazione o riqualificazione professionale è possibile assumere in apprendistato professionalizzante, senza limiti di età, i lavoratori beneficiari di indennità di mobilità o di un trattamento di disoccupazione.

Formazione:
Gli apprendisti non verranno più convocati alla formazione ad opera dei singoli enti ma sarà l’azienda a dover scegliere la struttura alla quale eventualmente rivolgersi sia per redigere il Piano formativo individuale dell’apprendista che per assolvere l’obbligo della formazione di base e trasversale.
Attualmente è presente nella nostra Regione un’unica A.T. (Associazione Temporanea) denominata “Apprendisti.fvg” che si occupa però solo dell’organizzazione del sistema.
Dell’ A.T. fanno parte più Enti accreditati, trai quali il CFP CNOS-FAP BEARZI, i quali singolarmente gestiscono la redazione dei Piani Formativi Individuali ed erogano la formazione trasversale.

Il BEARZI rinnova la disponibilità ad essere il referente e gestore degli apprendisti in carico all’azienda