PerfomanSe

PerformanSe ® - Connecting decision to talent

Ideato in Francia, nel 1988, da Direttori del personale, era utilizzato per analizzare i tratti comportamentali dei candidati. E’ stato poi sviluppato nell’ambito di progetti europei, nel 1996 e nel 2004, nel 1997 ha conseguito un agreement del Ministero francese ed è stato diffuso nei Centri di bilancio.
La sperimentazione, in Italia, è iniziata proprio da quell’anno, e lo strumento è entrato nella metodologia del bilancio di competenze.

E’ stato tradotto in 20 lingue ed effettuati nel tempo 240.000 test, l’Italia è il secondo utilizzatore, con circa 4.000 somministrazioni all’anno.
Uno degli aspetti che caratterizza PerformanSe è la cultura della ricerca e innovazione che permette sempre un buon livello di qualità del prodotto che viene validato ogni 4 anni.

La restituzione è data da un algoritmo, senza alcuna influenza da parte dell’operatore, anche da parte di chi effettua il test esiste un basso rischio di distorsione causato dal fattore ‘della desiderabilità sociale’.
PerformanSe ® è uno strumento HR. Pensato per le risorse umane, permette di tracciare un quadro della personalità dell’individuo e darci un’indicazione sulle sue attitudini e punti di forza. Il software suggerisce per che area lavorativa sei portato e nel caso in cui il servizio venga richiesto da una azienda, serve a delineare il Job Posting dei propri dipendenti (es.abbiamo un collaboratore insoddisfatto che ci chiede di cambiare reparto? Perché? Dove spostarlo? PerformanSe ci aiuterà in maniera incredibile a trovare il posto per lui. Il posto in cui lui creerà performance! Valore aggiunto per l’azienda.
Al centro le fondamental skills (soft skills) costituite da una sorta di ‘nocciolo duro’ non modificabile e da altri aspetti, in evoluzione e in ‘azione’, su cui possiamo incidere, individuando potenzialità di sviluppo.

L’approccio teorico a cui si ispira è rappresentato dalle dimensioni fondanti della personalità, le ‘big 5’: apertura mentale, coscienziosità, estroversione, socialità, stabilità emotiva.
Dalla somministrazione del questionario di PerformanSe, emergono tratti del profilo legati alla sfera della relazione, del lavoro, delle motivazioni che, a seconda di come vengono agite, la competenza professionale acquisisce valori diversi.

Lo strumento non mira all’ottica valutativa, ma alla condivisione del risultato con la persona che ne è oggetto. Non si tratta, pertanto, di uno strumento assoluto ma collegato ad un contesto ben preciso.

Siete curiosi?

Rivolgetevi all’ufficio Lavoro del Bearzi!